di Eugenio Baresi

In Italia negli anni ’50 e ’60 l’impegno era per ricostruire e per iniziare a consolidare.

Divenimmo un esempio nel mondo e la nostra moneta rappresentava un sicuro investimento ed una certezza.

Insomma il buon governo, la capacità dei politici e degli amministratori.

Ma anche il meglio dell’ingegno che trovava accoglienza e possibilità di esprimersi.

Allora per descrivere un locale alla moda si diceva. “si incontrano semplici cittadini, politici, artisti e letterati”.

Oggi parrebbe una presa in giro.

Ma cosa c’entra Villoresi Ovest?

Continua la lettura…