Fatti e Commenti

pensieri sull'attualità

Categoria: Esteri (page 1 of 5)

La Cina è vicina: meglio di no.

di Eugenio Baresi

Dopo averci regalato il disastro del virus, approfittando dei problemi gravi delle economie dei paesi democratici, la dittatura del regime cinese ha distrutto e cancellato quei minimi residui di libertà che Honk Kong ancora conservava del suo passato di protettorato britannico.

Questo è un dato di fatto.

Come lo è la benevola attenzione che è stata riservata alla Cina da chi con essa ha guadagnato e guadagna.

Ora criticando chi uccide la libertà potrebbe apparire curioso criticare la libertà di fare affari con chi si vuole.

Ma non è proprio così.

Continua la lettura…

Europeisti o no… poi degli italiani non importa troppo.

di Eugenio Baresi

Viviamo in una realtà virtuale.

È tutto surreale quello che il governo ed i politici ci raccontano.

L’Italia ha un deficit di bilancio bestiale, sta spendendo soldi che non ha, regalando nella sostanza oggi per lasciare a quelli di domani un colossale peso nello zaino che dovranno trasportare per dare futura vita al Paese.

In Europa non abbiamo amici o nemici, abbiamo governanti attenti alle loro esigenze, abbiamo chi fa gli interessi dei propri Paesi.

Noi non abbiamo quelli che fanno i nostri interessi, noi abbiamo quelli che qui governano perché quelli degli altri Paesi fanno di tutto perché loro ci siano ed ancora abbiamo quelli che litigano comunque con l’Europa e sbattono la testa invece di cambiare strategia ottenendo che gli altri facciano di tutto per tenerli lontano dal governo.

Ovviamente quelli degli altri paesi lo fanno per l’interesse del loro paese.

Continua la lettura…

I soldi dell’Europa.

di Eugenio Baresi

Quelli indicati dalle parole sono indubbiamente tanti.

Come sempre il problema sta nel vederli non tanto descritti, ma nel vederli contati… uno sull’altro.

Invece sembra di essere in un vecchio gioco ormai in disuso: il Monopoli.

Cartamoneta disponibile per ville, aziende, alberghi e persino treni ed aerei, ma solo disponibile nella finzione della lavagnetta quadrata di cartone lucido e colorato.

L’Europa sul MES ha stanziato soldi da dare in prestito, sul Recovery fund non si conosce nulla e la prospettiva, pure modesta, è addirittura per il prossimo anno.

Intanto cosa fare?

Intanto il Ministro dell’economia silenziosamente opera.

Almeno uno buono.

Continua la lettura…

La calunnia a geometria variabile.

di Eugenio Baresi

Non entriamo nella valutazione delle accuse ai cinquini di aver preso soldi dal regime venezuelano.

Aspettiamo fiduciosi, con poca fiducia, che la magistratura ci informi della sua solerzia.

Solo che in Italia qualsiasi cosa è a geometria variabile, cioè si modifica rispetto agli interessi propri e degli amici.

Certo bisogna essere ai comandi per poter apportare modifiche.

È per questo che siamo poco fiduciosi perché di quelli che hanno il comando delle indagini e delle informazioni non abbiamo fiduciosa opinione.

Ma quello che si vorrebbe sottolineare è che la scarsa fiducia dovrebbe essere superata proprio da una forte richiesta di investigare su tutto da parte dei protagonisti colpiti dal dubbio delle accuse.

Derubricare il tutto a calunnia è troppo facile e politicamente indecoroso.

Soprattutto per chi sulle calunnie ha costruito il suo successo.

Continua la lettura…

Il pericolo dell’imbecillità.

di Eugenio Baresi

L’imbecillità non è mai nella gente comune.

La gente comune è strumentalmente coinvolta informandola male e istigandola ancor peggio.

L’imbecillità risiede in chi ha il potere di attuare l’informazione e l’istigazione.

Ne è la prova quanto sta avvenendo in conseguenza dell’uccisione di George Floyd.

Che l’omicidio sia da condannare è ovvio, che il poliziotto che lo ha ucciso sia un delinquente lo abbiamo già ripetutamente affermato, che il razzismo sia un male cattivo è da urlare.

È però da denunciare come insopportabile la strumentalizzazione che è stata attuata soprattutto da politici indecorosi, fomentatori di disordini e approfittatori di furti.

George Floyd non era uno stinco di santo.

In compenso David Dorne di cui nessuno parla era una brava persona.

Entrambi uccisi, entrambi afroamericani… ma uno utile e l’altro inutile… ai disonesti.

Continua la lettura…

Ricordo di David Dorn.

di Eugenio Baresi

Nessuno ne parla, non ha la convenienza di essere utile.

E quindi non ha l’onore della memoria… purtroppo per l’onestà ormai sconosciuta.

David Dorn era un capitano di polizia in pensione di 77 anni, cinque figli e dieci nipoti.

Amava aiutare i giovani, indirizzarli sulla buona strada piuttosto che arrestarli, ci racconta la CNN.

La Ethical Society of Police ha aggiunto “che era il tipo di fratello che avrebbe dato la vita per salvarli”, riferendosi ai giovani che per strada ne combinano non proprio di positive.

Quelli per cui avrebbe dato la vita sono quelli che lo hanno ucciso.

Si, perché David Dorn è stato ucciso a St.Louis qualche giorno fa da alcuni che facevano finta di manifestare per protesta contro l’omicidio di George Floyd.

David Dorn era un poliziotto afroamericano, ma in questo caso essere afroamericano non è risultato importante.

Continua la lettura…

Incredibile: pensano che siamo incapaci di intendere.

di Eugenio Baresi

La Cina ha mentito e nascosto.

Almeno fin qui finalmente si inizia a scrivere.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità lo sapeva, ma non ha detto nulla.

Ci raccontano che, a fin di bene, non ha detto nulla perché non dicendo nulla pensava di ottenere informazioni dalla Cina.

Pensiero un poco complicato a credersi.

Infatti di fronte ad un problema tanto grave visto che la Cina non collaborava sarebbe stato più utile e semplice dirlo.

Magari succedeva nelle relazioni internazionali un pandemonio mondiale, però non subivamo una pandemia mondiale.

Continua la lettura…

Gli orribili signori di Pechino.

di Eugenio Baresi

Dopo aver fatto danni enormi nascondendo i rischi di un virus nato da loro, le autorità di Pechino ne approfittano per uccidere quel residuo di democrazia che Honk Kong rappresenta nel loro impero del male.

Già qualche mese fa lo avevano tentato, ma l’attenzione del Mondo libero aveva impedito l’uso della violenza cieca.

Con il cinismo tipico dei regimi dittatoriali stanno approfittando dei problemi che distraggono per sopprimere e soffocare la libertà.

Insopportabile per loro che una piccola area del paese goda di un minimo di garanzie democratiche.

Continua la lettura…

L’incredibile vaneggiare della politica estera.

di Eugenio Baresi

Immaginare che facendo i furbi si ottengano risultati è pura irresponsabilità.

L’ultima ed ennesima trovata di dare milioni di euro a dei terroristi assassini e nemmeno farlo con discrezione è da dementi.

Vero che la nostra posizione con il terrorismo arabo di grande prudenza e di interlocuzione sia di vecchia memoria e nella storia dei comportamenti.

Ma la fermezza non era mai mancata.

Negli ultimi anni vi è stata accondiscendenza… e questo è pericoloso.

Continua la lettura…

Responsabilità.

di Eugenio Baresi

Come purtroppo per molte cose che accadono mai si potrà conoscere di certo l’origine del maledetto virus.

Errore di laboratorio o evento naturale.

Comunque sia la responsabilità irresponsabile nel non aver fornito tempestivamente tutte le informazioni su quanto stava accadendo è sufficientemente certo.

Si spera sia acquisito il pericolo di affidarsi ad un regime che nulla ha di libero e democratico.

Allora la responsabile responsabilità dovrebbe rimodulare fortemente i rapporti industriali e commerciali.

Continua la lettura…
« Older posts

© 2020 Fatti e Commenti

Theme by Anders NorenUp ↑