I Comandanti delle forze Armate americane non sono “per metà comprati e per metà venduti”.
Vecchio detto malevolo riferito alla informazione italiana.

Il generale Allen, ex Comandante delle truppe statunitensi nella lotta all’ISIS, ha duramente criticato il Presidente Trump per avere abbandonato la Siria.
Non ne aveva ne interesse ne obbligo.
Semplice senso del dovere e dell’onore per l’impegno e per il sacrificio dei suoi uomini che hanno combattuto sul campo.
Cosa c’entrano giornalisti italiani?
Mi corre l’obbligo di ricordare come l’Ammiraglio Fallon, ex Comandante del comando supremo delle Forze Armate statunitensi, si sia preso la briga di autorizzare chi scrive a rilasciare una sua dichiarazione per smentire una ricostruzione falsa di un semplice marinaio che mentiva sulle operazioni dell’esercito statunitense.
Si tratti di smentire le “pazzie” del Presidente o le falsità di un semplice marinaio il dovere permane.
Nel nostro caso si trattava della tragedia di Ustica e quando ci sono vittime innocenti non si scherza.
Invece i giornalisti italiani, tutti, non hanno ritenuto un dovere riportare le sue parole, ma solo quelle false, volutamente false, indecorosamente false diffuse da un loro collega che sulla vicenda di Ustica ha costruito carriera e successo.
Così tanto per ricordare: a noi cittadini italiani rubano con le falsità quasi un miliardo di euro!
Ed anche i governanti italiani contribuiscono a nascondere la verità mantenendo i segreti su documenti che farebbero conoscere il vero e scioglierebbero le diverse scelte dei magistrati che in alcuni casi fanno prevalere le opinioni ai fatti.

P.S. – Link:

  1. le dichiarzione dell’Ammiraglio Fallon
    http://www.disastroustica.it/2017/12/21/dichiarazione-ammiraglio-william-joseph-fallon/
  2. le prove per documenti delle falsità diffuse dalla trasmissione Atlantide.
    http://www.disastroustica.it/2019/07/12/la-trentesima-versione-purgatori-ci-propone-un-testimone-racconta-cose-false-attendiamo-la-trentunesima/